I Core Web Vitals sono ora un fattore chiave nelle classifiche di ricerca sia per il mobile che per il desktop, quindi un controllo adeguato è essenziale per evitare un possibile calo del traffico e delle entrate.

Ormai, avrete probabilmente familiarità con i Core Web Vitals, le metriche di Google per valutare l’esperienza utente di un sito web (in caso contrario, potete trovare informazioni qui). A partire da giugno 2021 sono diventati una parte importante degli algoritmi di ricerca mobile di Google, il che significa che i siti che in questo momento non sono conformi a tutte e tre le misure – LCP, FID e CLS – potrebbero perdere traffico, e quindi le entrate. Con l’introduzione di Core Web Vitals sul desktop da febbraio 2022, stanno diventando ancora più importanti – quindi anche i siti che non sono ancora stati affetti da queste metriche potrebbero scoprire di esserlo presto.

Come abbiamo spiegato in questo recente articolo per Search Engine Land (in inglese), un calo di Core Web Vitals può verificarsi abbastanza improvvisamente a causa di modifiche apparentemente insignificanti al tuo sito – e spesso non è immediatamente ovvio che ci sia un problema. Solo utilizzando il monitoraggio dei i Core Web Vitals gli editori possono assicurarsi di tenere la situazione sotto controllo.

In particolare, monitorare gli utenti reali è cruciale per le seguenti ragioni:

1. Cosa dice Google

Nonostante Google da la possibilità ai proprietari dei siti di misurare i loro Core Web Vitals utilizzando i suoi strumenti, come Search Console e il Chrome User Experience Report, anche Google ammette apertamente che questo non è sufficiente:

“I dati forniti da Chrome User Experience Report offrono un modo rapido per valutare le prestazioni dei siti, ma non forniscono una telemetria dettagliata per pagina, che spesso è necessaria per diagnosticare le regressioni con precisione e reagire rapidamente. Di conseguenza, raccomandiamo vivamente ai siti di impostare il proprio monitoraggio dell’utente reale”.

2. Tracciare la reale esperienza degli utenti

Essenzialmente, Google riconosce che gli editori hanno bisogno dei dati sul campo. A differenza dei dati di laboratorio artificiali, questi si basano su visite reali al tuo sito e prendendo in considerazione la posizione, il tipo di dispositivo e la velocità di connessione dei tuoi utenti. Poiché i dati sul campo sono ciò su cui Google basa le sue classifiche di ricerca, è importante usarli per ottimizzare il tuo sito. (Puoi leggere di più sulla differenza tra dati di laboratorio e dati sul campo qui).

3. Agire rapidamente

Le piattaforme di monitoraggio degli utenti reali si basano su dati in tempo reale. Questo significa che gli editori possono vedere immediatamente (spesso prima di essere penalizzati nelle classifiche di ricerca) come il loro sito sta performando e agire prontamente. Servizi come Clickio Web Vitals Monitoring ti danno la possibilità di impostare avvisi via e-mail – in modo da essere avvisati immediatamente se il tuo sito smette di essere conforme, o se i tuoi punteggi scendono sotto un certo livello.

4. Identificare problemi specifici

A volte non è immediatamente ovvio il motivo per cui i tuoi Core Web Vitals sono scesi, quindi è utile essere in grado di monitorare i tuoi punteggi a seconda delle diverse pagine, dispositivi, browser e altre variabili. Solo il monitoraggio dell’utente reale ti permette di scendere nei dettagli e identificare esattamente ciò che deve essere corretto sul tuo sito.

Puoi leggere di più sui benefici del monitoraggio dell’utente reale, e come ha aiutato gli editori Clickio a risolvere rapidamente i problemi che hanno un impatto sulla loro esperienza utente e sui ricavi, nell’articolo completo in Search Engine Land (in inglese).

Prova gratuitamente Clickio Web Vitals Monitoring

Basato su dati reali in tempo reale, Clickio Web Vitals Monitoring rende facile misurare accuratamente il tuo Core Web Vitals, e approfondire i dettagli dei tuoi risultati. La versione base del servizio è disponibile gratuitamente per qualsiasi sito web, quindi perché non provarlo?

Se stai già usando la piattaforma Clickio, vai alla scheda Web Vitals Monitoring per la registrazione. Se non sei ancora registrato, clicca qui per iscriverti ora.