Indice

Cosa sono gli articoli correlati?

Gli articoli correlati sono collegamenti ad altri contenuti simili che vengono visualizzati all’interno o in fondo al contenuto che il visitatore del sito sta visualizzando. Possono apparire come un semplice elenco di link, come immagini con titoli o come parte di un carosello, come mostrato di seguito.

Di regola vengono mostrati gli articoli della stessa categoria o dello stesso argomento della storia corrente, anche se, per determinare quali appaiono, a volte vengono utilizzati altri fattori.

Perché mostrare gli articoli correlati?

Gli articoli correlati non sono adatti a tutti i siti. Ad esempio, è improbabile che funzionino bene sui siti di e-commerce o su quelli con contenuti statici. Tuttavia, per gli editori di siti di notizie o informazioni con numerosi contenuti aggiornati di frequente, possono offrire diversi vantaggi.

  1. Migliorano l’esperienza dell’utente

I link agli articoli correlati aiutano i visitatori a trovare facilmente altri contenuti di loro interesse, senza doverli cercare. Navigando direttamente alle pagine pertinenti, i visitatori dovrebbero avere un’esperienza migliore del vostro sito, rendendoli più propensi a tornare.

  1. Ridurre la frequenza di rimbalzo

La frequenza di rimbalzo di un sito web è fondamentale perché indica quanto bene o male i visitatori si rapportano ai contenuti o all’esperienza utente di una pagina web. La frequenza di rimbalzo può essere misurata quando qualcuno visualizza una singola pagina del vostro sito web e non fa nulla prima di andarsene. Questi visitatori “rimbalzano” e non visualizzano altre pagine.

Se le statistiche del vostro sito rivelano un’elevata frequenza di rimbalzo, potrebbe essere il momento di valutare il successo del vostro sito nell’offrire contenuti rilevanti agli utenti. Molti fattori influenzano le visualizzazioni delle pagine e la frequenza di rimbalzo, tra cui la credibilità e la qualità dei contenuti. Tuttavia, considerare l’inserimento di articoli correlati potrebbe essere un utile punto di partenza. Se ai visitatori vengono offerti contenuti simili a quelli per cui hanno visitato il sito in origine, è più probabile che rimangano e visualizzino più pagine.

  1. Aumentare le entrate

Se i visitatori fanno clic per leggere più contenuti e trascorrono più tempo sul sito, vedranno più annunci, il che dovrebbe portare a un aumento delle entrate del sito.

Lo abbiamo riscontrato con gli editori Clickio che utilizzano il nostro template mobile Prism, il quale include articoli correlati e altre funzioni di navigazione migliorate per incoraggiare gli utenti a visualizzare più contenuti. In media, coloro che testano Prism rispetto al loro sito originale vedono che i visitatori trascorrono il 45% in più sui loro siti e registrano un aumento del 59% del RPM di sessione.

  1. Migliorare la SEO

È risaputo che i link all’interno degli articoli che portano a siti esterni possono facilitare il posizionamento nelle ricerche di Google. Anche i link interni, d’altra parte, possono essere vantaggiosi.

I link interni al sito web, come gli articoli correlati, possono aiutare i motori di ricerca a capire:

  • il design del sito web
  • Le aree tematiche
  • L’ampiezza e la profondità dei contenuti del sito web

I link interni indirizzano i lettori a trovare contenuti pertinenti e coinvolgenti. Inoltre, consentono ai motori di ricerca di valutare il valore dei contenuti del sito in base alla loro rilevanza. Più alto è il numero di link di una pagina significativa, più importante appare ai motori di ricerca. 

L’articolo correlato è pertinente?

La mancanza di rilevanza è una delle lamentele più comuni dei lettori nei confronti delle informazioni correlate. Il materiale “correlato” deve essere rilevante per gli obiettivi attuali degli individui: è una tecnica di filtraggio. Gli utenti del web sono persone orientate agli obiettivi, che apprezzano la rapidità nella raccolta delle informazioni. Le persone apprezzano i siti web che forniscono suggerimenti basati sulle loro preferenze.

È difficile essere precisi al 100% nel soddisfare gli interessi specifici dell’utente. Fortunatamente, sapere quale pagina l’utente sta leggendo è rappresentativo dell’interesse attuale dell’utente. Si ha la possibilità di avvicinarsi con una serie limitata e ben selezionata di alternative di follow-up, e poi il lettore può esaminare i link e scegliere l’articolo migliore.

Il collegamento manuale di articoli pertinenti dopo o durante la scrittura era la tecnica più efficace per lavorare sul linking interno. Tuttavia, può essere dispendiosa in termini di tempo e inefficiente, soprattutto se il vostro sito è costantemente aggiornato e presenta molti nuovi articoli ogni giorno. 

Articoli correlati semplificati

Più il vostro sito web è grande, più diventa difficile ricordare ciò che voi e i vostri colleghi hanno scritto. Clickio Prism, il nostro template mobile basato su cloud, è dotato di una funzione opzionale di articoli correlati. Questo widget, che può essere facilmente aggiunto alle vostre pagine, aiuta a determinare quali altri articoli sono più adatti al vostro nuovo post, aggiungendo automaticamente i link ai contenuti pertinenti alla fine di un articolo.

Grazie all’algoritmo degli articoli correlati di Clickio Prism, gli articoli non si ripetono ma vengono visualizzati a turno in base alla loro rilevanza. Basandosi sulle statistiche interne di Clickio e sull’apprendimento automatico, Prism è in grado di suggerire gli articoli più popolari, quelli con il più alto tasso di clic per la categoria corrente, o gli stessi articoli che apparirebbero con l’instant swipe o si fa scorrere la pagina.

Scoprite che differenza può fare Prism per il vostro sito. Clicca qui per impostare un test A/B gratuito o contattaci per saperne di più.